image
Search
  • No products in the cart.
 

Blog

Baden Baden / Spa  / Benessere & Spa

Benessere & Spa

Grande é da sempre la confusione sotto il cielo del Benessere. Categoria del pensiero e dell’economia divenuta negli anni un contenitore all’interno del quale inserire le attività più disparate. Dai vegan store ai fitness gym più all’avanguardia, passando per le tante pratiche di medicina naturale, fino ai centri di meditazione ascetica e ai nail art, per ognuno di questi, e tanti altri, la semplificazione è dietro l’angolo: centro benessere. In effetti, detta così, si tratterebbe di una rappresentazione dilatabile all’infinito.

Una decina d’anni orsono, la Unipro, la Confidustria delle aziende cosmetiche affidò ai ricercatori della Bocconi una serie di ricerche e di compiti, tra i quali l’elaborazione delle linee guida per stabilire con certezza cosa si intendesse per centro benessere e quali fossero le aziende qualificate a rientrare in tale categoria. La ricerca, articolata nel biennio 2008/2009, giunse a conclusioni condivise sulla base di 2 requisiti. Poteva definirsi centro benessere una struttura formata da 3 aree distinte, ma contigue: un’Area Umida ( piscine, calidarium, bagni di vapore, etc.), un Area destinata ai Trattamenti Viso/Corpo e, infine uno Spazio per il Relax e il recupero della naturale temperatura corporea.

Come secondo requisito la ricerca individuò quello dell’esclusività o, quantomeno, della prevalenza. Nel senso che l’attività, unica o prevalente, all’interno del centro avrebbe dovuto essere quella di servizi alla persona finalizzati al relax psico-fisico e al miglioramento estetico, senza alcun intervento invasivo. Per intendersi, un Fitness Center di 1000 mq  con 100 mq di sauna, bagno turco e angolo relax, resta un centro fitness, solo più attrezzato e competitivo.

I ricercatori della Bocconi si spinsero anche oltre, dettando le regole per le Spa, i centri benessere Salus per Aquam. In estrema sintesi, se la struttura sopra definita centro benessere si attesta su una dimensione importante, per volume dell’impianto ( sopra i 300 mq), per numero e comfort delle cabine per i trattamenti e la disponibilità di cabine di coppia, per la complessità dell’Area Umida ( piscine termali e non , idromassaggio, talassoterapia, ambienti di calore con differenti temperature e umidità, percorso kneipp ) e, infine, per la disponibilità di ambienti privati, ecco che abbiamo una Spa.

Pochi, inequivocabili concetti per sgombrare il campo del Benessere da chi si occupa di altro.

Stabilite le linee guida per orientarsi tra centri e Spa, possiamo occuparci delle “Parole del Benessere”.

Sorry, the comment form is closed at this time.